lunedì 15 novembre 2010

Packaging

Chi mi conosce lo sa: io detesto la carta da regalo. Mi sembra un incredibile spreco.

Tutto è iniziato quand’ero bambina, una volta c’era la sana abitudine di riciclare la carta dei pacchetti, si scartavano con cura e si ripiegavano i fogli colorati per riutilizzarli.
Il riciclo della carta comprendeva anche la tecnica di imballaggio: ovvero l’inesistente o scarso utilizzo del nastro adesivo.
A casa avevo una borsa nella quale tutti i fogli di carta decorata venivano riposti, dopo essere stati ben ripiegati.
Col passare del tempo, mi sono accorta che la carta non si riutilizza più.
Al momento di aprire i regali, il pacchetto viene scartato con “furia selvaggia” e la carta fatta a brandelli.
Ho meravigliosi ricordi di pacchetti enormi, dove il regalino veniva avvolto in fogli e fogli di carta da giornale, prima di esser definitivamente impacchettato. Ora facciamo regali talmente grandi, che non basta un solo foglio di carta per avvolgerli completamente.
Scartare il pacchetto diventava così anche un gioco e la gioia di trovare finalmente l’oggetto nascosto tra le carte era  maggiore…

Così ho cercato di trovare un modo alternativo di impacchettare i regali.
Inizialmente utilizzavo delle borse in stoffa presentandole come “il nostro pacchetto biologico e riutilizzabile” poi, scoperti i pennarelli da tessuto, ho iniziato a decorare e personalizzare le borse nelle quali mettevo i regalini.



qui la borsa pacchetto funge anche da biglietto d'auguri
Un giorno però mi sono trovata ad impacchettare una scatola troppo grande per le mie borsette di stoffa, ma non volevo arrendermi alla carta da regalo e così mi sono inventata questo pacchetto con gambe e braccia!
Al bambino è piaciuto un sacco.


Mr Box
Ho utilizzato carta di giornale per braccia e gambe e carta da pacchi per foderare il “corpo” ho poi rivestito gli arti con della carta velina rosa applicata con della colla vinilica diluita con un po’ d’acqua. Le scarpine sono di carta crespa verde.
Non avendo a disposizione la carta velina, gli arti si possono anche dipingere con della tempera rosa.

Ieri mia figlia C. doveva andare ad un compleanno e ci siamo inventate un altro pacchetto "animato"!
Eccolo qui la signorina bionda con cappello che è uscita dal nostro laboratorio


6 commenti:

  1. Grande MO! :)) by adè

    RispondiElimina
  2. troppo belli mister e miss box!!!

    RispondiElimina
  3. @Fatapinella: grazie ^___^
    e ti va passa a dare un'occhiata al nostro nuovo blog http://appuntamenticreattivi.blogspot.com/

    RispondiElimina
  4. Ma belli, belli, belli

    RispondiElimina