giovedì 15 novembre 2018

Zentangle , nuova passione!

Lo Zentangle è il passo successivo del colorare i Mandala perchè, in questo caso, siamo noi stessi a creare i disegni che poi possono essere colorati o lasciati in bianco e nero.
Si tratta di una tecnica rilassante che permette di crear qualcosa di bello partendo dallo "scarabocchio". oltre al mero gesto "artistico", con questa tecnica si sviluppa la motricità fine (quindi è ottima per i bambini), si aumenta la concentrazione e ci si rilassa.



Lo Zentangle può essere, di fatto, praticato su qualsiasi pezzo di carta e con qualsiasi penna, se però si vuole ottenere un risultato estetico allora è consigliabile usare della buona carta e delle penne adeguate con punte di diverse dimensioni a seconda che si debba ottenere un tratto più o meno sottile o che si debbano usare per riempimento di alcune parti.



I benefici di questa pratica sono molteplici:

  • è rilassante, concentrandoci su ciò che stiamo producendo in quel momento, allontaniamo i pensieri e lo stress della vita quotidiana per qualche momento. Favorisce la calma, se praticato alla sera, induce la tranquillità necessaria per combattere i disturbi del sonno o la difficoltà ad addormentarsi. Può essere una buna pratica serale, anche per bambini nervosi che hanno difficoltà al momento di andare a letto.
  • poiché non è impossibile realizzare dei disegni graziosi, anche per chi non si sente un artista, questa pratica è gratificante e ci fa apprezzare le nostre capacità più nascoste.
  •  tiene in allenamento la nostra mente, più avanziamo in questa pratica e più le sfide per riproporre i pattern ci appassioneranno. 

You Tube e la rete sono zeppi di informazioni e di tutorial per realizzare i vari disegni, sul sito degli "inventori" di tale tecnica Maria Thomas e Rick Roberts  potrete trovare informazioni riguardo alle tecniche e al materiale.

Personalmente io ho iniziato guardando i disegni di un'amica e ho usato carta per fotocopie, TrattoPen e pennarelli per i primi disegni che ho fatto per Halloween... poi con calma ho trovato le penne e ho imparato qualche pattern di base.


 


Inizialmente mi sono esercitata anche su un blocco di fogli a quadretti, tanto per prendere sicurezza nel tratto, che poi è la cosa fondamentale: un tratto continuo senza sbavature. Se è da molto che non disegnate, meglio allenare un po' la mano su fogli di poco conto, senza sprecare il cartoncino.







Si possono realizzare disegni in bianco e nero o anche colorati, dipende tutto dalla vostra fantasia e dalla vostra attitudine e anche dalla futura ubicazione dei vostri disegni.

Una volta presa la mano, i disegni possono essere arricchiti di "spessore" dando loro un profondità utilizzando una matita morbida e uno sfumino... a vote questo tocco fa davvero la differenza!

I disegni possono essere realizzati anche per creare biglietti augurali homemade.












venerdì 2 novembre 2018

Corso di panificazione : Ambrogini , panini al latte.


Qui alla base hanno organizzato un corso di panificazione e quando posso,  vado volentieri alle lezioni.
Dopo la pizza in teglia di Bonci, la scorsa settimana abbiamo imparato a fare questi deliziosi panini al latte che ricordano gli  #Ambrogini che si trovano nei panifici veneziani.

La ricetta originale prevede il lievito di birra secco o fresco... ma io ho voluto sperimentare con la mia pasta madre, inoltre ho voluto ridurre le dosi della pezzatura dei panini, da 70gr  a 40gr.
ho anche agginto delle gocce di cioccolato nella lunetta e durante la fase di "arrotolamento" dei panini.

Ingredienti:

500gr farina
200ml latte o acqua
1 uovo
150gr di PM rinfrescata
50gr zucchero
10gr sale
70gr burro

Impastare tutto tranne il sale, aggiungere il sale quando l'impasto inizia a prendere corpo.
Lasciare lievitare l'impasto per circa 1 ora a campana.

Pezzare e pirlare panini da 40gr

Lasciar lievitare 1 ora coperti con della pellicola spessa (io li ho messi in una di quelle scatole di plastica nelle quali vendono i dolci freschi al super).

Formare i panini:

  • Prendere le palline, capovolgerle e allargarle con le dita in modo da sgonfiare l'impasto formando un disco piatto.
  • Ripiegare 1/3 del disco su se stesso e sigillarlo, partendo da li arrotolare gentilmente l'intero disco e  formare così i panini.
  • Ho aggiunto delle gocce di cioccolato nella lunetta e poi anche sul bordo della stessa in modo che arrotolando la pasta, il cioccolato non esca.





Mettere i panini così formati a lievitare direttamente sulla teglia foderata di carta da forno per 8 ore circa (dipende dalla temperatura) dentro al forno ... fino ad ora la notte aveva prodotto una buona lievitazione, ma col freddo di questi giorni, la mattina successiva ho trovato i panini per nulla lievitati... quindi ho dovuto accendere la luce del forno!

Spennellare la superficie dei panini con latte.
Cuocere a 250 gradi , forno statico, per 9 minuti.



mercoledì 3 ottobre 2018

Torta di mele profumata all'arancia







Ingredienti per una teglia 31x23cm (oppure ø26cm) foderata con carta forno.

450 gr farina
280 Gr zucchero
150 ml olio di semi di girasole
1/2 bicchiere di latte
4 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 buccia d'arancia grattugiata
4/5 mele tagliate a cubetti da mescolate all'impasto. Tenere da parte qualche getta di mela per decorare la superficie.

Cuocere in forno preriscaldato a 180gradi per 40/45 minuti

giovedì 27 settembre 2018

Torta all'acqua ... no all'arancia!

La torta all'acqua sta spopolando sul web oramai credo da due anni, io l'ho usata anche lo scorso anno per la Torta a Scacchi in occasione del compleanno di Anna.
Domenica mattina ho deciso di modificarla, facendone una versione più invernale: complice il meteo (è piovuto a dirotto tutto il fine settimana) e una favolosa cioccolata fondente con mandorle e arancia.






Ingredienti:

250 gr di farina
200 gr di zucchero
100 ml di olio evo
130 ml di spremuta d'arancia bionda
3 uova
1 bustina di lievito

Cuocere a 180C per 40 minuti circa.

martedì 25 settembre 2018

Muffin Super Soffici alla vaniglia



Questi muffin alla vaniglia sono Super Soffici e Super Veloci da fare.

Ingredienti per 6 muffin:

125 Gr farina
125 Gr yogurt bianco intero (o alla vaniglia)
75 Gr zucchero
50 ml olio di girasole
1 uovo
1/2 bustina di lievito per dolci
Vaniglia a piacere

Mescolate con una frusta li zucchero e l'uovo, aggiungere lo yogurt e continuate a mescolare.  Aggiungere la farina setacciata con il lievito e per ultimo l'olio.

Versare il composto negli stampi e cuocete in forno preriscaldato a 180C per 15 minuti.

Attendere che i muffin si raffreddori prima di sfornati,  sono molto soffici e delicati.


domenica 23 settembre 2018

Verdure nel cesto ... volendo da asporto!

Questa non è un'idea mia  (e quando mai!), è l'interpretazione personale (come sempre) di una cosa vista in tv. La ricetta originale presentava un cibo da asporto con il contenitore commestibile ... io 'ho servita a tavola!

Due versioni: una con il contenitore piadina e l'altra con il contenitore fatto di pasta della pizza.
Considerazioni: la piadina sfogliata è ottima, ma troppo grande, bisognerebbe trovare delle piadine più piccole o provare a farle.

Ho cotto della verdura a vapore, l'ho servita nei contenitori e poi ho "condito" il tutto con un uovo all'occhio, morbido che dia un gusto più deciso alle verdure.


Broccoli cotti al vapore e patate bollite con acqua e curcuma, prendono un colore piacevole e un profumo invitante
Servite in un cestino fatto con la pasta della pizza adagiata su delle ciotole rovesciate in modo che prendesse la forma giusta durante la cottura.






Possiamo servire il cesto guarnito con un uovo all'occhio per aggiungere sapore,
soprattutto per i bambini che magari non
mangiano volentieri le verdure.
Per rendere più appetitose le verdure si possono servire con delle salse fatte in casa come il ketchup di Natalia, della maionese vegan fatta con il latte di soia oppure della gustosa senape.



Cesto fatto con la piadina:
funghi, spinaci, peperoni e patate.
Piadina precotta, finita di cuocere in forno alla quale ho dato la forma grazie alla carta stagnola.

Qui in Belgio ho trovato le Tortillas che possono tranquillamente sostituire le piadine inoltre ce ne sono di varie misure... provvederò a ripetere l'esperimento anche qui.





domenica 9 settembre 2018

Scuola: tutto il mondo è paese

Da lunedì la scuola è iniziata a pieno ritmo e stiamo imparando come funziona.

L'orario del primo biennio di secondaire è  la gioia dei dormiglioni: 8:50/15:40 , le ore sono di 50minuti.
C'è una piccola ricreazione dopo le prime due ore e una pausa pranzo dalle 12:20/13:10 durante la quale i ragazzi possono andare a casa o mangiare alla caffetteria internazionale alla quale vengono accompagnati dai professori. Il pranzo può essere acquistato là o portato da casa.





I libri sono a fascicoli e si devono acquistare a scuola pagando direttamente in classe durante la lezione.
Per alcune materie è previsto il libro (matematica ad esempio), per altre sono previste fotocopie a colori,  già fornite di fori in modo da poterle inserire nel raccoglitore ad anelli.
Per le fotocopie e per il diario è prevista una tassa di 70€ annui.
Questo sistema di libri a fascicoli è ottimo perché alleggerisce parecchio le cartelle!

Ogni venerdì c'è il controllo del journal de classe (diario) da parte del professore e viene dato un voto per l'ordine.



Alcuni professori distribuiscono il regolamento del comportamento da tenere durante le proprie ore e la lista del materiale da portare.

Nel rivolgersi ai professori i ragazzi devono dire "Madam/Monsieur..."  
Se dicono solo "madame/monsieur" vuol dire che hanno bisogno che l'insegnante vada da loro, se aggiungono anche il nome, allora possono invece parlare.

In classe si alza il dito e non la mano per chiedere la parola.



Nei corridoi della scuola ci sono degli armadietti che si possono affittare.

A differenza della scuola italiana, qui non sono i professori che cambiano classe, ma gli alunni.
Nell'orario scolastico, a fianco della materia c'è scritto il nome del professore e l'aula.

In palestra invece viene assegnato gratuitamente un armadietto ad ogni allievo.
Dopo l'attività fisica è obbligatoria la doccia, quindi bisogna essere forniti di asciugamano,  ciabatte e sapone.

La scuola è iniziata da 10 giorni ma c'è  ancora qualche ora buca... manca qualche insegnante. Quindi proprio come in Italia 😉 nemmeno all'estero son perfetti: tutto il mondo è paese 😂😂😂



sabato 25 agosto 2018

The Holy Mass & Hotel Transylvania 3.

Prima dell'avvento di internet, se ci si recava all'estero per studiare una lingua  straniera, una delle migliori occasioni per aumentare la propria capacità di comprensione all'ascolto era frequentare la chiesa, andare a messa.

Ricordo che, quando studiavo in Germania, dopo le prima settimana di scuola, mi recai nella chiesa della piazza principale del paese, per assistere alla messa.
Restai un po' perplessa: va bene che conoscevo pochissimo la lingua, va bene che ero in un altro paese ma ... la messa mi pareva parecchio diversa: a metà funzione ho capito di essere entrata in una chiesa protestante 😂😂😂
Però il pastore era molto in gamba, parlava chiaramente e riuscivo a capire molto di quello che diceva, inoltre ero concorde con lui su molti punti.
Presi a frequentare regolarmente la funzione domenicale: un'ora di eccellente "listening".

Quindi : domenica mattina, alle ore 9:00, la Family è andata alla Chapell per la messa in inglese.
Le ragazze erano inizialmente un po' interdette, poi lentamente si sono "abituate al suono diverso" e hanno cominciato a capire molto.

Nel pomeriggio le abbiamo portate al cinema a vedere Hotel Transilvania 3 , sempre in inglese ... finché non inizia la scuola, le lasciamo tranquille col francese.

...manca poco comunque 😨😨😨!


venerdì 24 agosto 2018

Le tende : bene di prima necessità!



In questi appartamenti,  come anche negli altri dove siamo stati qui a Mons, non vi sono dispositivi di oscuramento alle finestre: no tapparelle,  no scuri !

Le finestre sono belle ampie e danno una buona visuale sull'intero della casa ... quindi comperare delle tende diventa indispensabile.




Ieri sera abbiamo cenato in sala  dove c'è una vetrata che occupa l'intera parete. Fortunatamente il nostro appartamento è orientato in modo che la finestra della sala si affacci verso il confine della base.
Di giorno la stradina dietro casa non è affatto trafficata ma alla sera si popola di gente che fa attività salutari come corsa, camminata, nordicwalking , portare a spasso il cane ... quindi sotto alle nostre finestre c'era un incredibile via vai: abbiamo avuto una cena con vista!


Le camere delle ragazze invece si affacciano sulla parte anteriore dell'edificio, dove si trova il parcheggio e le entrate: urge montare velocemente le tende onde evitare di dare spettacolo! 😂😂😂




giovedì 23 agosto 2018

Una cosa al giorno ... con calma!

In Belgio gli orari di apertura dei negozi sono molti più ristretti che in Italia.  Questo migliora certamente la vita dei lavoratori, ma rende molto più complesso  fare acquisti per chi lavora.

Per gli acquisti iniziali e i contratti  (internet, TV,  Telefono) è necessaria la presenza del Comandante , per quanto riguarda glu acquisti per la casa, desideriamo essere tutti assieme per scegliere, quindi : si corre dopo le 17:30 ogni giorno verso una meta diversa, nella speranza di portare a termine la missione quotidiana entro le 19:00.

Le mie giornate alla base sono al momento occupate da aspetti burocratici e dalle"visite" degli addetti ai lavori.

Unico neo, la proverbiale assenza di puntualità da parte dei belgi.  Gli appuntamenti sono dalle 8:00 alle 10:00/12:00 ... che si traducono praticamente in "rimani a casa ad aspettare che prima o poi arrivo"... a volte non arrivano 😲


Molti si lamentano ferocemente di queste abitudini belghe, sostenendo che diminuiscano di molto la qualità della vita del consumatore ... il Vaticano comunque sarebbe contento dato che alla domenica tutti i negozi e i centri commerciali chiudono i battenti 😉

Per gli appassionati dei centri commerciali resta comunque sempre il sabato!



Comunque ieri abbiamo preso il tavolo da Ikea : entrati alle 19:15 usciti alle 19:58 

mercoledì 22 agosto 2018

Not for us!

Il Comandante ed io abbiamo capito che potremo fare molte cose nella vita : ma non gli installatori di elettrodomestici 😂😂😂

A nostra discolpa c'è da dire che i libretti delle istruzioni non erano in italiano!

Lui leggeva il libretto delle istruzioni in inglese e io controllavo su quello francese (molto più dettagliato) ... su quello in inglese c'era una sorta di riassunto per sommi capi!

Questo per quanto riguarda l'installazione , poi siamo passati all'utilizzo.
Lui leggeva in inglese ma sugli elettrodomestici le funzioni sono scritte in fiammingo/francese 😨

Per la lavatrice nessun problema, ma non  avendo mai usato un'asciugatrice, abbiamo dovuto capire quali programmi fossero più adatti alle nostre esigenze.

Comunque un lavaggio e un'asciugatura di prova li abbiamo fatti: indumenti puliti, profumati,  asciugati e non abbiamo inondato casa!

Oggi viene l'addetto a collegare il gas e poi saranno operativi anche i fuochi!




martedì 21 agosto 2018

Plumber, handymanny ed électricien VS donna.

Mio marito era presente al momento dell'ispezione, quando il funzionario del governo belga ha annotato i danni già esistenti nell'appartamento e stilato una lista dei lavori da fare...

... ovviamente non era qui oggi, quando sono arrivati gli operai per fare le varie riparazioni! 😎😎😎

Appuntamento tra le 8:00 e le 10:00 , si sono presentati in sequenza:

il factotum che ha farto piccoli aggiustamenti alle porte. Di fatto ha stretto un paio di viti e io non ho notato alcuna differenza,  secondo me andava già tutti bene prima  ... l'unica cosa che doveva realmente aggiustare era una maniglietta della zanzariera che si era staccata ... ovviamente la maniglietta è ancora là!

Firma sul modulo per dichiarare che le riparazioni erano state eseguite.

Poi è stata la volta dell'idraulico che ha sistemato un rubinetto che (a suo dire) perdeva ed ha attaccato il tappo della vasca alla sua catenella.

Altra firma.

Alla fine è arrivato l'elettricista e qui ero preparata!
Gli ho chiesto di rimuovere la presa della SoketTV perché non siamo interessati e faremo tutto tramite un altro operatore "TV, telefono, internet". Lui mi ha guardata perplesso e poi ha obbiettato che tale operatore non è per la TV. Gli ho spiegato che avremo preso il pacchetto completo ... ah, ok, allora sì.
Presa tolta.
Gli ho segnalato 3 prese nelle quali le spine faticano ad entrare, due sono un po' difficoltose,  nella terza non c'è verso di inserire la spina.
Lui si dilunga in una spiegazione sulla sicurezza belga, sul fatto che le prese fatte in quel modo impediscono ai bambini  di inserire oggetti inappropriati nelle prese. Bisogna farci un po' l'abitudine!
A quel punto io faccio notare che nella terza presa neppure lui riesce ad inserire la spina... e lui mi dice che la mia spina è sbagliata.
Sì, può essere, ma nelle altre prese della casa entra!
A quel punto si convince, apre la presa e ... guardi Madame,  l'inquilino precedente aveva rotto una presa ed era rimasto dentro un pezzo, ecco perché non si riusciva ad inserire la spina!

... ok, quindi non era la mia presa?!
Ho evitato il commento ed ho ringraziato.

Terza ed ultima firma.

Stamattina il Comandante è andato al lavoro dicendomi che aveva spostato l'appuntamento per la consegna degli elettrodomestici  (lavatrice, aciugatrice, fuochi e frigorifero) alle 17:00 ...
Alle due in punto suonano al campanello: "hi, delivery service"  ^___^

Ora la cucina ha un aspetto più realistico ... anche se ancora nessun elettrodomestico è stato collegato.








lunedì 20 agosto 2018

Expat primi giorni: busy days!

Un trasferimento in un altro paese è ovviamente sempre impegnativo anche dal punto di vista burocratico ... se ci si trasferisce in una base militare,  l'aspetto burocratico aumenta!
C'è un Form per tutto 😉

I primi giorni sono trascorsi tra sballaggio scatoloni,  montaggio mobili e scartoffie.

Mentre le ragazze sistemavano le loro cose nelle rispettive stanze mi sono ritrovata a pensare come fosse facile gestire tutto con due figlie grandi: abbiamo fatto lavoro di squadra e tutto si è svolto velocemente. #Montessoridocet😂
Non oso pensare l'impegno e la difficoltà per quelle mamme con due o tre bimbi in età prescolare!!! ... e ce ne sono molte, soprattutto americane, con minimo tre figli.

L'organizzazione è ottima e prodiga di informazioni ma ancor più utili sono le notizie e le "dritte" della community, soprattutto di quella italiana.

Dopo una giornata in coda all'ufficio preposto, adesso siamo orgogliosi possessori di una ShapeID e ci possiamo dedicare ad altro.

Domani arriveranno gli elettrodomestici e finalmente cominceremo a vivere in modo più tradizionale la nostra quotidianità.
Intanto questa sera abbiamo cenato a casa per la prima volta, anche se con un tavolo di fortuna!



domenica 19 agosto 2018

Expat per 4 anni: inizia l'avventura



Oggi è iniziata la nostra vita da expat: vivremo a Mons (Belgio) prossimi quattro anni.
Il trasferimento è dovuto al lavoro di mio marito che è un militare, ma l'idea di trascorrere un periodo all'estero ha affascinato l'intera famiglia.

Per le ragazze è la prima esperienza di vita all'estero, tutte le altre volte si era trattato sempre di vacanze più o meno lunghe e più o meno lontane da casa.

Vivremo in una base NATO quindi non saremo semplicemente in Belgio ma saremo in una comunità piuttosto variegata...

... vi farò sapere come procede, stay tuned!


lunedì 7 maggio 2018

MIND MAP: il SOLE (Terza Media)

Una stella chiamata SOLE.
per la sua vicinanza alla Terra il Sole è l'unica stella che non si presenta come un semplice punto luminoso, ma come un'enorme sfera incandescente, della cui superficie possiamo osservare i particolari.
Gli astronomi hanno coperto che il Sole ha una struttura stratificata: dall'interno all'esterno presenta degli involucri gassosi.
Ecco un mappa semplificata per ripassare o esporre.  





Altre Mind Maps che ti potrebbero interessare:

INGLESE:


venerdì 6 aprile 2018

Torta ricotta & cioccolato

Una tortina semplice e morbida, senza olio ne burro. L'ho fatta con una ricotta vaccina dal gusto delicato.




Ingredienti:

250 gr di ricotta
2 uova
70/80 gr di zucchero
60gr di farina
100 gr cioccolato fondente

Separare i tuorli dagli albumi e montare gli albumi a neve ferma.
Montare i tuorli con lo zucchero e aggiungere la ricotta e poi il cioccolato fuso.
Continuare con le fruste aggiungere la farina.

Incorporare gli albumi lentamente cercando di non smontarli.

Foderare uno stampo a cerniera da 18 cm con della carta da forno, versare l'impasto e cuocere per 40 minuti a 160 gradi.

Fare la prova stecchino per controllare la cottura.





venerdì 30 marzo 2018

Mind Map : il NOME , grammatica italiana (Prima media /quinta elementare)

























































Altre Mind Maps che ti potrebbero interessare:

INGLESE:


sabato 10 febbraio 2018

Colazione del sabato mattina: pancake alti e soffici



Ingredienti:

150 farina
1 bustina di lievito
1 bustina di zucchero vanigliato
1 pizzico di sale
1 uovo
200 ml di latte
1 cucchiaio di burro fuso

Setacciare farina e lievito, aggiungere sale, zucchero, l'uovo e il burro. Un po' alla volta aggoungere il latte mescolando con una frusta in modo da ottenere un composto omogeneo.

Scaldare una padella antiaderente leggermente unta.
Versare mezzo mestolo di impasto e lasciar cuocere Finché si formano delle bollicine poi con una paletta capovolgere il pancake e cuocerlo dall'altro lato.
Il pancake alto e soffice risulterà ben cotto quando sarà dorato all'esterno da entrambi i lati.

Servire con crema alla nocciola o marmellata di mirtilli.




domenica 28 gennaio 2018

Torta Tenerina my way ....

Spulciando tra le ricette ereditate da zie, cugine e amiche ho trovato più versioni della Torta Tenerina .... oggi ho fatto un mix ed è venuta fuori questa.



Sciogliete a bagnomaria 200 grammi di cioccolato fondente, aggiungete 100 grammi di burro e mescolate bene. Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire il composto.

Separate tuorli e albumi di 4 uova medie, iniziate a montare gli albumi e quando cominciano a prendere consistenza Aggiungete gradatamente 120 g di zucchero semolato.

Passate ora a sbattere i tuorli ai quali aggiungerete il composto di cioccolato e poi 60 g di farina integrale biologica.

Una volta che il composto risulti ben amalgamato aggiungete con delicatezza gli albumi mescolando dal basso verso l'alto avendo cura di non smontare il composto.

Foderate con carta da forno e imburrate uno stampo a cerniera da 26 cm di diametro.
Versate il composto e mettetelo a Cuocere in forno statico a 170 gradi per 30 minuti.

Veloce e gustosa: ottima per la merenda ma anche come dopo.cena, servita con una pallina di gelato alla vaniglia o con della panna montata.