sabato 26 febbraio 2011

La piñata homemade by Marcela!

La piñata o pentolaccia ho imparato a farla da una mia cara amica argentina, Marcela trapiantata qui in Italia oramai da alcuni anni, ha condiviso con noi alcune tradizioni del suo paese: el dulce de leche, los alfajores e la piñata.

Da quando ho iniziato a farla per il compleanno delle mie figlie è sempre stato un successo e me l'hanno chiesta anche come regalo per altri compleanni.

Ora vi spiego come farla in modo semplice  e veloce, vi serviranno:


un palloncino (della misura di cui vorrete fare la  piñata)
carta di giornale (quotidiano)
farina
acqua
colla vinilica

Gonfiare il palloncino e mettetelo su una bacinella o un supporto che vi aiuti a tenerlo fermo.
Tagliate il giornale in pezzi di grandezza maneggevole.

Mettete 150gr di farina in una ciotola e aggiungete, mescolando, tanta acqua quanta ne occorre per ottenere una consistenza cremosa/fluida: la colla. Questa quantità vi basterà per ricoprire con uno strato un pallone da 60cm di diametro.

Con un pennello (io ne uso uno di silicone) ricoprite di "colla" i pezzi di carta di giornale e attaccateli al palloncino, una volta terminato il primo strato lasciate asciugare completamente prima di continuare con il successivo.
Più strati farete e più la piñata sarà resistente, quindi se si ratta di bimbi dell'asilo possono bastare 5 o 6 strati di carta, se la piñata è destinata a dei ragazzi più grandi meglio farla più robusta.

Nella parte alta del palloncino, quella dove poi passerà il filo per appendere la piñata, incollate 2 o più strati di giornale con colla vinilica diluita con acqua. Questo servirà ad ottenere una fascia più resistente.
Scegliete uno spago non troppo sottile, in modo che non tagli la carta.


Il resto della piñata, fatto solo con colla di farina, sarà molto più friabile e atto allo scopo: essere distrutto a colpi di bastone, per poter mangiare i dolcetti all'interno!

Praticate dei fori a distanza omogenea, lungo il bordo superiore della piñata, nei quali farete passare (dentro e fuori) dello spago, raggruppate i vari lacci di filo e annodateli al centro in modo da ottenere una maniglia per sorreggere la piñata. I fori meglio farli con un punteruolo (meglio ancora con una bucafogli singola, se l'avete... io no!) anzichè con la forbice, in modo che siano di forma regolare e non aprano vie allo spago per tagliare la carta.
Se si taglia prima la carta dalla parte del supporto anziche rompersi la pentolaccia, avrete lavorato tanto per nulla, quindi assicurateci che la parte alta della vostra piñata sia resistente!

Decorate la piñata come più vi piace, in tema con la festa o con i soggetti che più amano i vostri figli.

Ecco a cosa mi servivano le farfalline di carta velina, per decorare la piñata per il compleanno di C, domani la romperemo!


ecco la piñata con le farfalle

Qui di seguito vedete alcune delle altre piñatas che ho realizzato negli anni scorsi.

Hallo Kitty per i 5 anni di C

il retro di Hallo Kitty

"Sezione Scoiattoli" per i 4 anni di A

All'asilo hanno festeggiato A anche quelli della "sez.Delfini" la classe di C.

Festa Hawaiana sulla spiaggia per i 9 anni di C e piñata in tinta!

17 commenti:

  1. e auguri a c!!!! :))) by a

    RispondiElimina
  2. @lapappadolce: è facilissima, la possono fare i bimbi da soli.

    @A: grazie... attendo istruzioni per il compleanno di N.

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea, io devo farne una a forma di cappello di Super Mario Bross per il compleanno di mio figlio. A vederlo sembra facile, ma chissà. Ho solo un dubbio come si inseriscono le caramelle, sorprese, etc....??
    Grazie
    Mariangela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariangela,
      grazie di essere passata.
      Il tutto si inserisce dalla parte alta che riamane aperta.
      Nel caso del cappello di super mario, direi che basta lasciare una botola sulla sommità, non serve molto spazio per far passare caramelle e sorpresine.
      Fammi sapere quando l'avrai fatta com'è venuta, sono molto curiosa!

      Elimina
  4. Ciao, mi sto cimentando con la mia prima pignatta, per una festa di compleanno (a sorpresa!!) di mia sorella (39 anni!!) a cui saranno presenti grandi e piccini!
    Innanzitutto ti ringrazio molto per i tuoi suggerimenti e ti faccio un mare di complimenti per il tuo lavoro!
    IO sono partita con molto entusiasmo, ma unico problema è che tra una essicatura e l'altra il mio palloncino si è afflosciato, e dire che ho girato mare e monti per trovarne di quelli belli spessi e resistenti. Comunque non mi sono data per vinta e stamattina l'ho sfilato e ne ho inserito un altro dentro che ho prontamente gonfiato, in modo da riestendere la mia cara pignattina!!
    Il mio dubbio più grande è che poi non regga..speriamo bene..
    ciao, Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marta, benvenuta!
      Non ti preoccupare, la pinatta regge, anche a me è successo che il palloncino si sgonfiasse (e non ne avevo uno da sostituire!!)
      Se guardi qui vedi come ho fatto

      http://www.tempodicottura.it/2013/06/06/torta-di-verdure-asparagi-e-cipolla-fresca-o-come-la-vuoi-tu/#more-6516

      Ti conviene comunque utilizzare la colla di farina a caldo, per un minor consumo di farina e una resa maggiore oltre a tempi di essiccazione più rapidi.

      Qui: http://un-conventionalmom.blogspot.it/2012/03/mike-pinata-auguri-chiara-ale.html

      fammi sapere com'è andata!

      Elimina
    2. Ciao Monica, grazie dei tuoi ulteriori consigli: la festa è stata un successo e la pignatta è riuscita alla perfezione!
      E' stato un lavoro impegnativo (vista la mia inesperienza) ma ne è indubbiamente valsa la pena!
      Grazie ancora,
      Marta

      Elimina
    3. PS: mi piacerebbe farti vedere una foto della mia "creatura", così mi dici che te ne pare, ma non ho un blog e non saprei come fare!

      :-)

      Elimina
    4. Mandami una foto via mail (sulla pagina mail me trovi l'indirizzo) oppure su facebook.

      Sono molto curiosa... aspetto!

      Elimina
    5. Ti ho mandato una mail!!

      :-)

      Ciao!
      Marta

      Elimina
  5. Pгetty! Τhis hаs bеen an incгediblу ωonderful post.
    Thank you fοг providing thеse
    details.

    Feel free to surf to my web pagе Visit Homepage

    RispondiElimina
  6. Goоd day! Do you uѕе Τwitter? Ι'd like to follow you if that would be ok. I'm undoubtеԁly enjoying your blog and loοk
    foгward to new pοsts.

    mу ѕite :: httр://rωе-ωіκі.

    ԁe/index.phр?title=Rаpid_Ѕystemѕ_Of_cooking_games_fог_girlѕ_Across_Thе_UK (http://cinexs.com/profile/lorrainefc)

    RispondiElimina
  7. I droρ а сomment each time I like a post on a sitе oг if Ӏ have
    ѕοmething to valuаble to contribute
    tο the conversation. Usually іt is causеԁ bу the paѕsiοn communicated in the article Ι read.
    And after this artіcle Queen Оf Сhаrms

    My ѕite :: core muscles

    RispondiElimina
  8. It's actually a cool and useful piece of info. I'm happу
    that yοu shared thiѕ useful information ωith us.
    Please keeр us up tο date liκe this. Thank
    you for sharing.

    my blog ρost; http://sozialeswiki.de/wiki/index.php?title=Locating_Plans_In_cooking_games_online

    RispondiElimina
  9. Ciao scusa ma quando è asciutta e rompi il palloncino non si accartoccia? Cioè come fa a rimanere rigida rompendo i palloncino dentro? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando la struttura è asciutta si regge da sola, quando sgonfi il palloncino la stuttura esterna non collassa.... se è asciutta!

      Elimina