lunedì 10 giugno 2013

Disintossicare l'organismo: una settimana da crudista... ma non troppo!

Il Crudismo, si basa sul principio che la cottura altera le proprietà degli alimenti, li impoverisce e in molti casi li rende persino nocivi per la salute. Questo regime alimentare impone il consumo esclusivo di cibi crudi o che al massimo sottoposti ad una leggera cottura,con temperatura compresa tra i 40° e i 46°C. 
Qui potrete trovare maggiori informazioni su questo tipo di alimentazione.

Non ho intenzione di diventare crudista, però ho deciso di dedicare una settimana al cibo crudo, per disintossicare l'organismo e perché, fondamentalmente, sono curiosa come una scimmia e mi piace sperimentare.

L'esperienza non è andata male, non è stata neanche troppo rivoluzionaria delle mie abitudini alimentari poiché mangio già molta verdura cruda.
L'unica differenza sostanziale è stata, per me , l'aver inserito molta più frutta nella dieta giornaliera.

Leggendo qui e là in rete ho scoperto che c'è il crudismo onnivoro, quello vegetariano e  quello vegano.
Ci sono un sacco di blog e siti con ricette raw, ma io ho pensato di limitarmi alle insalate che conoscevo già, inoltre ho usato anche lo yogurt (che però è fatto con latte pastorizzato) e la mozzarella e un po' di Feta che mi era avanzata e non mi andava di buttare... salutista sì, ma non sprecona!

Ho anche continuato a bere il caffè, anche se ne ho diminuita la quantità dopo i primi giorni: ecco perché "crudista... ma non troppo"!


Giorno 1 lunedì
  • colazione: yogurt intero e 1 banana, caffè
  • spuntino: albicocche
  • pranzo: Insalata con finocchio, pomodoro,cetriolo e carote (olio, sale&pepe, aceto balsamico)
  • spuntino: albicocche e pesca
  • cena: Insalata greca con pomodori, peperone, cetriolo, carote e feta (olio, sale&pepe, aceto balsamico) , frutta disidratata

Giorno 2 martedì
  • colazione: fragole con zucchero e limone, 1 banana, 1 caffè
  • spuntino: 3 pomodorini perini, 1 caffè
  • pranzo: Insalata con rucola, pera e noci (olio, sale&pepe, aceto balsamico), 1 mela, 1 caffè
  • spuntino: ciliegie
  • cena: Insalata con lattuga, pomodoro, carote e mozzarella e semi di Chia (olio, sale&pepe, aceto balsamico), frutta disidratata.

Giorno 3 mercoledì ... ho ripreso l'attività fisica (6km di marcia) dopo la colazione!
  • colazione: 1 banana, 1 caffè
  • spuntino: 1 pesca 
  • pranzo: Insalata radicchio verde, pomodori, cetriolo, semi di Chia (olio, sale&pepe, aceto balsamico), ciliegie, 2 noci,  1 caffè
  • spuntino: 1 mela, tisana ai frutti di bosco
  • cena: carpaccio di manzo con rucola, pomodorini, peperone, carote e semi di zucca (olio, sale&pepe, aceto balsamico), uvetta e 3 anacardi. Tisana ai frutti di bosco.

Giorno 4 giovedì
  • colazione: yogurt intero , 1 caffè
  • spuntino: 1 banana
  • pranzo: Insalata con avocado, pomodoro, radicchio verde, semi di zucca (olio, sale&pepe e aceto balsamico), frutta secca 
  • spuntino: 1 mela , 1 pera
  • cena: Insalata con 2 pesche, radicchio verde, semi di girasole (olio, sale, aceto di mele)

Giorno 5 venerdì
  • colazione: spremuta di arancia, 1 banana
  • spuntino: 2carote, 1cetriolo
  • pranzo: Insalata con pompelmo rosa, insalata mista, 8 noci, semi di sesamo 
  • spuntino:
  • cena: Insalata con pomodori, carote, cetrioli, ravanelli, insalatina, rucola, mozzarella, semi di sesamo (olio, sale&pepe, aceto balsamico)

Giorno 6 sabato
  • colazione: yogurt
  • spuntino: banana
  • pranzo: Insalata con 1pompelmo, rosa,radicchio verde, 4carote, 2 pomodori, 1/2cipollotto fresco, semi di girasole (olio, sale&pepe, aceto balsamico)
  • spuntino: 
  • cena: Insalata con 3pomodori, 1cetriolo tondo, 1/2peperone giallo e 1/2peperone rosso, 1/2 cipollotto fresco, olive nere e lattuga gentilina (olio, sale&pepe, aceto balsamico)

Giorno 7 domenica ... altri 7,5km di marcia, l'energia non manca
  • colazione: (dopo la marcia) 1 mela
  • spuntino:
  • pranzo: Insalata con lattuga, cetriolo, pomodori, finocchio (olio sale&pepe, aceto di mele)
  • spuntino: 
  • cena: melone e prosciutto crudo

La settimana è trascorsa senza infamia ne gloria, non ho sentito i mille benefici di cui parlano altre persone in rete : più energia, qualità del sonno migliorata ... forse perché, in realtà la mia dieta non ha subito una grande rivoluzione.
Mangiare solo cibi crudi non è stato un grande sacrificio, anzi le nuove ricette sperimentate mi sono piaciute,  ma non mi vanno gli estremismi, quindi non mi convertirò al crudismo, ma avrò cura di inserire più cibi crudi nella dieta di tutta la famiglia. Con la bella stagione sarà certamente facile, inoltre ho visto che queste insalatine un po' diverse sono state un ottimo modo per avvicinare le bambine a gusti nuovi.

I primi due giorni non sono stati facili, ho mangiato frutta e verdura anche fuori pasto, avevo fame.
Inoltre ho accusato un gonfiore alla pancia, sempre durante i primi 2 giorni, che poi è sparito.
Il senso di fame è sicuramente diminuito, tanto che gli ultimi giorni gli spuntini tra un pasto e l'altro sono quasi spariti, nonostante l'attività fisica.

Quindi continuerò ancora per un po' con una dieta prevalentemente crudista, ma integrerò con le cose che mi sono mancate maggiormente: il riso, le verdure cotte e anche qualche fetta di pane... vuoi mettere il sapore di un'insalata accompagnata da una fetta di pane integrale abbrustolito?!

Se volete qualche informazione in più sulle "regole" crudiste e sugli abbinamenti giusti potete leggere questo articolo.
A quanto pare uno dei dictat di questo regime alimentare è di mangiare sempre la frutta da sola... io invece sono riuscita ad aumentare le porzioni giornaliere di frutta, proprio inserendola nelle insalate.
il motivo per cui non si debba mangiare la frutta con altri alimenti non mi è chiara, anche se le varie combinazioni citate nel post sono mirate a d una maggiore digeribilità, non ho riscontrato nessun disturbo nella digestione durante questa settimana.

Altre informazioni sulle proprietà dei vari alimenti le trovate da Adele

E voi come vi disintossicate, 
per affrontare la bella stagione?

4 commenti:

  1. Mi piacerebbe seguire una temporanea dieta ehretiana di disintossicazione, ma allattando è meglio di no (gli passerei troppe tossine), quindi nisba :( cerco di migliorare gradualmente con qualche accorgimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Durante l'allattamento hai altro a cui pensare ;)

      Elimina
  2. E' vero, ultimamente in rete sembra che la dieta crudista sia diventata di moda! grazie per questo racconto della tua esperienza!
    d'estate anche noi mangiamo molto di più cibi crudi però ammetto che farei tanta fatica ad eliminare stuzzichini vari, grissini ecc. difatti proprio per la mia "allergia" a seguire qualsiasi regime alimentare ... non mi disintossico mai! e ora mi sento in colpa!!! ;-) sigh!

    :-)

    RispondiElimina
  3. però, che esperimento!

    Io da alcuni anni ho rivoluzionato la nostra alimentazione, partendo da 20 anni da vegetariana nell'ottica di render i nostri pasti più salutari ed etici, con ottimi benefici. Ad oggi posso dire che sia sempre naturale (ovviamente qaundo cucino io, ma anche quando siamo in giro mi impegno a tal punto da riuscire a far cucinare per noi cose molto rivoluzionarie per i ristoranti medi), vegan per me e prevalentemente vegan per il resto della nostra famiglia (la piccola mangia quel che cucino io ma se siamo ospiti o in giro ha la facoltà di assaggiare tutto quello che la incuriosisce, a parte alcune cose su cui proprio non esiste deroga perchè le ritengo dannose per la salute), con buone quote di cibo crudo, quote in aumento. Il mio obiettivo è arrivare a un 60% e più o meno ci siamo spesso. Sono però sempre più convinta che all'alimentazione ideale si arrivi con un buon tempo di autoeducazione, tanto studio, buoni riferimenti teorici (a me ha molto convinto il progetto Cascina Rosa del professor Berrino, cui ovviamente ho fatto le correzioni etiche che credevo) e tanta sperimentazione. Insomma io sono in cammino ma non so ancora dove arriverò. So solo che strada facendo sno più soddisfatta e consapevole. E il fisico ne guadagna. :)

    RispondiElimina