venerdì 1 novembre 2013

Poesia sulle ore della giornata

E' la mattina, mattina presto,
quando mi sveglio, mi lavo, mi vesto,
Mezza mattina, le ore operose,
buone per fare tantissime cose.
È mezzogiorno, bussa la fame,
chiede una cassa di pane e salame.
Il pomeriggio di giochi e di sonno
passa con passo lento di nonno.
Scende la sera sulla giornata:
sembrava lunga ma è quasi passata.
L'ora di cena arriva tra poco,
sotto le pentole brulica il fuoco.
Viene la notte e spegne ogni cosa:
anche il mio gioco tra poco riposa.

La maestra di Anna ha dato questa poesia da studiare a memoria ed io ho pensato di raffigurarla con questo semplice cartellone, in modo da visualizzare lo scorrere delle ore della giornata.

 
Anna aveva imparato la filastrocca a memoria ma, ogni tanto confondeva la sequenza delle fasi della giornata, alla fine con questo cartellone abbiamo preso due piccioni con una fava: ripassare la filastrocca in modo divertente e vedere la "ruota della giornata".



























Qui potrete trovare altri suggerimenti per riconoscere le varie parti della giornata.

6 commenti:

  1. Bellissimo il cartellone della giornata! E' possibile avere i disegni per poterlo realizzare uguale?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina,
      mi spiace ma i disegni li ho fatti io a mano libera e il cartellone l'ho regalato alla classe di mia figlia, quindi non ce l'ho più io!

      Elimina
  2. Complimenti, è bellissimo! Ed è molto carina anche la filastrocca della maestra!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo il cartellone della giornata!

    RispondiElimina