lunedì 31 ottobre 2016

Happy Halloween!


Dolcetti disgustosi per Halloween, ingredienti:
Impasto bianco
  • 150 gr farina
  • 50 gr fecola
  • 100 gr zucchero
  • una bustina di zucchero vaniliato
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 50 gr acqua
  • 50 gr olio di semi di girasole
  • 2 uova
Impasto cioccolato

  • 150 gr farina
  • 50 gr cacao amaro
  • 100 gr zucchero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 50 gr acqua
  • 50 gr olio di semi di girasole
  • 2 uova

Mescolare gli ingredienti in modo da ottenere due impasti di colori diversi, versare l'impasto al cioccolato e poi sopra quello banco, in ogni pirottino.
Al centro dell'impasto bianco far cadere mezzo cucchiaino di crema alla nocciola.

Infornare per 20 minuti a 180°C.

Una volta sfornati infilare un verme gommoso dentro ad ogni muffin.






Happy Halloween!

martedì 11 ottobre 2016

Un libro dallo scaffale: La pietà dell'acqua

La pietà  dell'acqua:
Una nuova indagine del Commissario Casabona
di
Antonio Fusco

Un giallo ambientato sulle colline toscane: l'omicidio di un uomo sotto al "castagno dell'impiccato" ha il sapore di un esecuzione.
L'indagine si intreccia con il passato dei luoghi vicini e la verità  emerge lentamente alla luce del sole. Così  come emerge il Borgo di Torre Ghibellina, dalle acque del lago artificiale che viene svuotato dopo lunghi anni.
Un giallo intrigante , una lettura appassionate, un' indagine condotta con arguzia e umanità  da un commissario straordinario.

Questa è la prima indagine del commissario Casabona che leggo, ma creo proprio che ne leggerò altre.
Lo consiglio vivamente!

venerdì 7 ottobre 2016

Il Venerdì del libro: Pensare e scrivere

Oggi presento un libo che mi è servito molto con mia figlia chiara nell'estate tra la terza e la quarta elementare. Chiara ha sempre amato scrivere, a scuola la maestra ha sempre fatto molto scrivere i bambini: temi, riassunti, lettere, pensierini.
Quello che mancava a Chiara era però un organizzazione che le permettesse di scrivere con scioltezza e organizzazione anche quando l'argomento non le era perfettamente congeniale o quando non si trattasse di scrivere di sé e  delle proprie emozioni.

Scrivere temi è stato per me sempre facile , ma non ricordavo (e non ricordo) affatto come io abbia imparato. Non essendo una maestra, ho dovuto cercare un sussidio che mi permettesse di trasmettere a mia figlia le ie conoscenze: avevo bisogno di un metodo.



Pensare e Scrivere 
per la scuola elementare
2 & 3
i tratta di un libro che tratta i vari argomenti dal "testo descrittivo" a quello "narrativo", passando per l'analisi del mito, della leggenda, della fiaba e della favola.
Per ogni argomento ci sono esercizi di comprensione, di sviluppo, di produzione. ci sono anche esempi di temi già svolti che possono dare al bambino un'idea di come debba essere svolto un tema.

Io l'ho trovato molto utile per mettere chiarezza nella testa di mia figlia e per aiutarla a trovare un metodo che poi ha continuato a sviluppare da sola con il proseguire della scuola.

Non ho ritenuto necessario comperare anche il volume seguente che,
immagino però, sia comunque molto valido.






Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di Homemademamma 

giovedì 6 ottobre 2016

Mind Map per imparare ad esporre: Giunone divinità romana.

Chiara doveva fare una breve ricerca sulla dea Giunone e poi esporla in classe.
La ricerca è stata fatta guardando in rete alcuni siti, tra i quali quello della Enciclopedia Treccani Ragazzi che ho sempre trovato molto utile.
Una volta raccolte le informazioni, è stata scritta la paginetta di ricerca, dopodiché Chiara ha cominciato a studiarla ma ... al momento di esporla non le sembrava di ricordarsi nulla.

A quel punto ho preso un foglio di carta, i pennarelli ed ho cominciato a disegnare una mappa concettuale basandomi su quello che lei aveva scritto, senza però dirle nulla.

Appena ho cominciato a disegnare, le sono uscite le parole di bocca, in ordine e con scioltezza e poi ha cominciato a dirmi lei cosa avrei dovuto riprodurre sulla carta.
Quindi la Mind Map è stata un ottimo strumento per mettere ordine tra le nozioni che aveva appreso e per trovare una via per l'esposizione.

Giunone 
Giunone è la protettrice del mondo femminile e la custode del matrimonio, ma è anche la moglie di Giove e quindi regina degli dei. Giunone era la personificazione della forza giovanile della donna e fu tra le divinità romane più amate, soprattutto dalle donne.
  • Come sposa di Giove, che era il il dio del cielo, Giunone veniva identificata con la dea del cielo notturno, la Luna. A lei fu quindi consacrato il calendario e anche la vita e la natura femminili poiché entrambi si basavano sulle fasi lunari. Veniva invocata al momento del parto nella veste di Giunone Lucina, cioè "colei che fa vedere la luce al neonato".

  • il 1° marzo, il giorno delle calende di marzo, le era dedicata la festa delle Matronalia poiché Giunone era protettrice del matrimonio e della castità delle donne

  • Il 7 di luglio, invece, si celebrava in suo onore la festa di Giunone Caprotina ("del fico selvatico", in latino caprificus), dal nome della pianta intorno a cui le donne si disponevano per un'antichissima cerimonia della fertilità e della libertà femminile, cui potevano partecipare anche le schiave.

  • Era anche dea dell'atmosfera e della pioggia. Come tale le erano sacri la cornacchia, la capra, il cane.

Giunone come divinità politica 
  • Con il titolo di Regina, Giunone divenne a Roma una divinità politica e fece  parte della nuova Triade Capitolina , insieme a Minerva, Juppiter Optimus Maximus, che prese il posto dell'antica triade: Giove, Marte, Quirino 
  • Era anche conosciuta con il titolo di Moneta, (da monito) cioè "la dea che avverte". In suo onore venne eretto il Tempio di Giunone Moneta a Roma sul Campidoglio. A Giunone Moneta si attribuisce la salvezza di Roma durante l'invasione dei Galli, nel 390 a.C. le oche sacre a Giunone cominciarono a starnazzare svegliando così i soldati che respinsero l'attacco dei Galli.


Si narra che Giunone fosse nemica giurata dei Troiani per tre motivi:
  • Perché Paride aveva dato la mela della bellezza a Venere anziché a lei 
  • Per il rapimento di Ganimede da parte di Giove, che ne fece il coppiere degli dèi e il suo favorito. 
  • Per la profezia scritta nell'Eneide, secondo la quale Cartagine,la sua città prediletta, sarà distrutta dai discendenti di Troia.


La costellazione della Via Lattea si chiama così perché , secondo il mito, fu creata dalle gocce di latte cadute dal seno di Giunone .

Quando arrivò la nuova religione monoteista, il cristianesimo, molte caratteristiche di questa regina degli dei furono trasferite alla Madonna, come ad esempio la protezione delle donne incinta.



Altre Mind Maps che ti potrebbero interessare:

domenica 2 ottobre 2016

Veg panini: burger di melanzane






























Burger di melanzane:

  • 2 melanzane piccole o una grande
  • 2 cucchiaini di Tahin
  • 1 patata lessata
  • sale 
  • curry o curcuma a piacere
  • farina di mais per panatura 
Tagliare a cubetti le melanzane, salarle e  lasciarle scolare. Cuocerle in padella con un filo d'olio.
Una volta cotte, tritarle grossolanamente e unire la patata  e condire con  tahin, sale, pepe e spezie.
Lasciar riposare l'impasto nel frigo per alcune ore, formare i burger con l'aiuto di un coppa pasta, impanandoli leggermente con la farina di mais. Adagiarli su una placca  rivestita di carta da forno e irrorare con un filo d'olio.
Cuocere in forno a 180°C per 15 minuti 

Così è come li faccio io, ma ci sono oltre altre ricette in rete, potete usare anche il pan grattato al posto della patata, oppure il miglio, la quinoa o l'amaranto.

La cosa sfiziosa e che poi, il panino si compone come un classico burger: lattuga, pomodoro, cipolla, senape (che con il burger di melanzana ci sta benissimo!!) e anche ketchup.

Un pranzo da asporto pratico e salutare. Uso spesso i veg-panini per mia figlia Chiara che pratica vela e spesso ha bisogno di un pranzo al sacco da portare in barca.


Ti potrebbero interessare anche  i Burger di Lupini


sabato 1 ottobre 2016

Halloween: ready, steady, go!

Primo Ottobre ... iniziamo a pensare ad Halloween !!!
In attesa delle nuove idee, godiamoci una carrellata di quelle degli anni scorsi.

La zucca è la protagonista di questo mese, nella tradizione veneta 

Foto:


Magliette decorate per una festa fatta in casa, servono solo delle magliette, 
dei pennarelli da tessuto e un po' di fantasia!

Foto: Foto:

Arancione è il colore di questo mese,
ma qui ho usato le carote: Budino di Natalia

Foto:

mini muffin mostruosi

Foto:

Anche le Barbie si vestono per fare "dolcetto o scherzetto!"

Foto:

Serve un secchiello adatto per raccogliere il bottino!

Foto:
Foto:



Altre idee per Halloween: