venerdì 31 agosto 2012

Venerdì del Libro: The Emperor's New Clothes (Present Simple)

Questa settimana per il  Venerdì del Libro di Homemademamma vorrei presentarvi un mini-book molto interessante che ho stampato da internet e che mi è servito per far leggere un po' in inglese Chiara e farle usare il present simple dei verbi, con un po' più di attenzione rispetto a quando parla.

Ovvero questa volta ha dovuto declinare il verbo anche alla terza persona singolare, facendo attenzione a quella "esse" che a  volte sfugge ;)

Qui ho trovato molti libretti didattici davvero interessanti, ci sono delle storielle da compilare, come quella che ha fatto Chiara, ma ci sono anche dei libretti di grammatica, ottimi per avere sotto mano gli argomenti studiato a scuola!


Per ogni pagina sono scritti i verbi da usare e da declinare... basta scegliere!
... veramente a Chiara è rimasto "fuori" to have ... però ha usato due volte to wear :)


Provateci anche voi, è divertente!

martedì 28 agosto 2012

To be & to have: tabelle divertenti per i verbi!

Ora che Chiara comincia a leggere anche l'inglese, ho pensato fosse utile fornirle qualche strumento per orientarsi con i verbi. Cominciando dal verbo essere e avere.

Utilizzando le schede "pictures to practise and play" di questo sito polacco per l'apprendimento dell'inglese, dedicato ai bambini, ho creato un tabellone da appendere in camera.

Verbo essere e avere nelle forme affermativa, negativa e interrogativa.


 Troverete molte altre cose interessanti per insegnare l'inglese ai vostri bambini. Uso questo sito da oltre un anno e l'ho trovato molto utile per i bambini delle elementari, ma ho utilizzato le Bingo cards anche per i bambini del play group, in età prescolare, quando ancora non sanno leggere sono davvero utili per giocare e imparare nuove parole!

domenica 26 agosto 2012

Pescatrice di perle?


No, salpiamo l'ancora!
Chiara ha deciso di aiutare il papà e si è "immersa"
per salpare l'ancora dalla fanghiglia lagunare.

 Nuota ancora un po' per raggiungere l'obbiettivo...

 ... ancora agguantata e salpata!







 Missione compiuta!


 ... non è che tu ti sia immersa nella Fossa delle Marianne... ci saranno stati 180cm d'acqua!!!



venerdì 17 agosto 2012

This Moment


A  Friday ritual. A single photo - no words - capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember. If you're inspired to do the same, leave a link to your 'moment' in the comments for all to find and see.
By Soulemama.

martedì 14 agosto 2012

This Moment


A  Friday Tuesday ritual. A single photo - no words - capturing a moment from the week. A simple, special, extraordinary moment. A moment I want to pause, savor and remember. If you're inspired to do the same, leave a link to your 'moment' in the comments for all to find and see.
By Soulemama.




domenica 12 agosto 2012

Stuzzichini al melone per Chiara: le idee furbette di nonna Lucia!

Come ho già detto più volte, far mangiare la frutta a Chiara è davvero difficile, se si va oltre la banana il rifiuto è assicurato. Quindi tutte le idee son buone per provare, come gelato finto di sola frutta, l'insalatina fresca con le fragole, la mousse di frutta... 

L'altro giorno, a pranzo, avevamo un accordo: mangi una fettina di melone e poi pranzi. 
Durante la mattina sembrava Ok, ma poi al momento del pranzo ha deciso :
 "No, non voglio mangiarla, non mi piace!" 
senza neppure assaggiarla!!! 
Siccome i patti son patti e la signorina è testarda: 
pur di non assaggiare due bocconi di melone, ha saltato il pranzo.

Il giorno dopo, a pranzo, la nonna le ha presentato questi stuzzichini al melone, 
ai quali neppure lei ha saputo resistere!


Ingredienti:
melone
formaggio emmenthal
mortadella a cubetti

Con questa semplice e sfiziosa ricettina, mia mamma è riuscita a convincere Chiara ad assaggiare il melone.
Si tratta però di stuzzichini molto invitanti che possono andar benissimo anche per accompagnare un aperitivo in terrazza!



Deliziosi: provare per credere!

martedì 7 agosto 2012

Piada con prosciutto cotto e peperoni agrodolci: strategie di mamma!


Si tratta di una ricetta di famiglia, quella dei peperoni agrodolci, della stessa cugina della Torta con crema pasticcera e frutta fresca ed è la figlia di Maria: due ottime cuoche che negli anni mi hanno regalato ricettine sfiziose con le quali ho sempre avuto gran fortuna e che son rientrate nelle mie abitudini culinarie.
Anche questa ricetta risale a molti anni fa, non so neppure più da quanto tempo ho il foglio, scritto da lei, attaccato alla pagina del mio libro delle ricette... ogni estate rifaccio questa ricetta veloce  e saporita che può essere usata come un'ottimo e fresco contorno oppure per farcire panini e piadine.

Della ricetta avevo già scritto la scorsa estate e la potete trovare qui ma ieri abbiamo deciso di utilizzare i peperoni per farcire una piada: ho scoperto che è un ottimo metodo per far mangiare alle mie figlie nuove verdure.
Quando Chiara non ne voleva sapere di mangiare l'insalata, ho iniziato a metterla nella piadina assieme allo stracchino, prima solo qualche fogliolina,  poi un po' alla volta ho diminuito la quantità di formaggio, aumentando quella della verdura... fino poi a passare a servirla nel piatto, semplicemente come insalata verde!
Insomma, la piadina, per la quale le mie figlie vanno matte, è un ottimo mezzo per sdoganare quelle verdure che, altrimenti non verrebbero mangiate.

Riscaldare una piadina sfogliata su una piastra in ghisa, farcire la piada con prosciutto cotto e peperoni e servire a tavola!

immagine tratta dalla rete

Qui da noi la piada ha anche un valore aggiunto di stampo sentimentale: da quando siamo andati a Santarcangelo di Romagna, dove abbiamo fatto merenda a base di piada assieme al Topastro!

Buon appetito!

domenica 5 agosto 2012

Gelato di sola frutta, senza gelatiera!

Tempo fa avevo sperimentato con successo una ricetta consigliata da  Natalia ed era venuto fuori un ottimo gelato di frutta e yogurt col quale ero riuscita a far mangiare un po' di frutta a Chiara.
Girovagando per la rete, qualche giorno fa ho trovato questo gelato di sola banana ed ho voluto provare.


Stesso porcedimento: si congela la banana e poi si mette nel mixer, senza però aggiungere né panna né yogurt. Inizialmente il composto sarà granuloso, poi ad un certo punto la svolta e diventa cremoso. 




Nel sito americano suggerivano di aggiungere un cucchiaio di burro d'arachidi per un tocco in più.
Io invece ho aggiunto un cucchiaio di dulce de leche ... penso sarebbe buono anche in abbinata con la crema di nocciola!




 Chiara ha voluto aggiungere anche una spolverata di cacao amaro, lei non ama troppo i gusti dolci e poi in questo composto si sente molto il gusto della frutta. Il cucchiaio di dulce de leche non era molto grande!


Buon desset a tutti!

Se invece volete un gelato vegan... allora andate a vedere dalla mia amica , ha un'ottima proposta per voi!

sabato 4 agosto 2012

Unconventional break!



Le flip-flops sono,
 per me, il simbolo ideale dell'estate,
quindi con questa immagine
vi comunico che il blog farà
un "Unconventional Break".
Non sarà proprio
"chiuso per ferie"
si tratterà solo di una produzione rallentata.
Questo è un periodo molto intenso e pieno di impegni,
quindi aggiornerò il blog quando potrò,
senza fretta.

Vi auguro un felice mese di Agosto,
al mare o in montagna,
oppure in città,
purché sia sereno e spensierato.

Buone vacanze a tutti!!! 

venerdì 3 agosto 2012

VdL: Una sposa conveniente.

Continua la mia esplorazione negli e-book

di Elsa Chabrol

Una sposa conveniente (Narrativa)

L'ambientazione del romanzo è uno sperduto villaggio di montagna delle alte Cevenne, un tempo abitato da una piccola comunità con scuola e negozi, ora semi deserto nel quale vivono solo nove abitanti, tutti ultra settantenni (più una centenaria) che si conoscono da sempre e che, ingabbiati nella loro solitudine non provano simpatia o affetto  l'uno per l'altro, anzi riconoscono nei vecchi compagni solo difetti. 
L'unico giovane uomo in forze della piccola comunità è Pierrot,  "il piccinino", un uomo di "soli 47 anni che si occupa di tutte le incombenze per mantenere viva e in salute la comunità. Pierrot è l'unico che guida la macchina,con la quale va a fare la spesa per tutti al supermercato più a valle,inoltre è un ottimo tuttofare che ripara ogni cosa si rompa dalla tv alla grondaia. Impossibile per gli abitanti del paesino montano  farne a meno. Soprattutto perché il paesino è collegato al mondo tramite una strada impervia e dissestata soprannominata "il catrame" che mette a dura prova i veicoli. Tant'è che il medico condotto, dopo averne sfasciati un paio ha optato per un fuoristrada. 
Quando "il piccinino" fa sapere a tutti che ha deciso di andarsene per provare a costruirsi una vita e trovar moglie (cosa impossibile restando al paese), scatta l'allarme e i suoi concittadini decidono di trovargli moglie per non farlo partire.  
Uno di loro lancia l'idea di trovare una moglie tramite internet, così inizia un'avventura che cambierà le sorti del paese, creando nuove coesioni tra gli abitanti e farà cadere vecchie barriere. Capitanati da Juliette, caparbia donna di 101 anni, gli anziani faranno del loro meglio per rendere felice il loro Pierrot e non perderlo....

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di Homemademamma.